Stampa
Visite: 5362

scooter elettrici 2015.

Secondo uno studio di Navigant Research, entro il 2023 assisteremo a un vero e proprio boom di vendite per quanto riguarda moto e scooter elettrici, in risposta al caro benzina e al traffico sempre più congestionato delle metropoli mondiali: si prevedono ben 55 milioni di nuove immatricolazioni a livello globale: numeri forse troppo ottimisti, che lasciano ben sperare per questo settore della mobilità sostenibile oggi in difficoltà, a causa dei prezzi ancora troppo alti e dei limiti in prestazioni e autonomia rispetto ai modelli ad alimentazione tradizionale; proviamo intanto a proporvi le novità di scooter elettrici 2015 nella speranza che convertiate il vostro vecchio motorino in un modello elettrico.

Infatti sono pratici, silenziosi, facili da guidare, poco ingombranti e soprattutto a zero emissioni, rappresentano un’alternativa green agli omologhi alimentati a benzina per gli spostamenti in città, consentendo di sfruttare i vantaggi degli ecoincentivi statali (nel 2015 pari al 15% del costo complessivo del mezzo), dei minori costi di gestione e manutenzione, nonché dell’accesso alle zone di traffico limitato (Ztl).

 

 
 

Una sfida che ancora non è stata colta dalle grandi case produttrici, che latitano nell’offerta di veicoli a due ruote ecologici, se escludiamo l’interesse dimostrato da BMW e Yamaha.

 

BMW. Il marchio bavarese schiera C-Evolution, il maxi-scooter elettrico estremamente versatile e dalla tecnologia all’avanguardia.

C-Evolution BMW

Scooter elettrici 2015: il nuovo C-Evolution BMW

Yamaha. Restando tra le gradi case, ci spostiamo in Asia dove Yamaha si fregia del suo EC-03, uno scooter leggero (soli 56 Kg), di piccole dimensioni e dal gusto retrò,

yamaha-ec03

Lo Yamaha EC-03 è l’unico modello elettrico della casa giapponese

Le grandi case, purtroppo, finiscono qui, perché il resto dell’offerta è garantita solo da piccole aziende nazionali e non, che pongono fiducia sulle potenzialità dell’elettrico e sugli sviluppi della mobilità a impatto zero.

 

Vectrix. Negli Usa la principale azienda specializzata nel settore degli scooter elettrici è la Vectrix. Dopo l’originale Vx-1, la casa americana presenta due interessanti nuovi modelli, Vx-1 Li e Li +, che adottano le tecnologie tipiche della casa.

vectrix-vx-1-li

Uno dei modelli di punta della americana Vectrix è lo Vx-1 Li ed è venduto anche in italia

Emco. E’ ricco il listino del marchio tedesco, che propone ben 6 modelli (Nova, Novantic, Novax, Novi, Novum e Novum 77), tutti garantiti per due anni.

 
emco NOVUM

Ecco Novum, il nuovo modello di scooter elettrico della Emco

UNU Motors. Sempre in Germania, novità in casa UNU Motors con l’omonimo scooter elettrico.

unu

Unu è il due ruote elettrico economico che si caratterizza per i richiami retrò,

Govecs. Un’altra azienda tedesca che ha presentato all’edizione 2014 di EICMA i suoi nuovi modelli.

govecs-GO! S 3.4

Della Govecs il nuovo scooter elettrico 2015 si chiama GO! S 3.4,

govecs_go_t

Modello da lavoro della Govecs, il GO! T ha molto spazio in più!

Etropolis. Un’altra importante casa italo-tedesca che schiera una vasta gamma di scooter elettrici. I suoi principali modelli (Reload, Retro, Retro Evo, Retro Lithium, Bel Air, Bel Air Lithium, Miami, Future) non sono solo a impatto zero, ma godono anche dell’esenzione dal bollo per cinque anni, dello sconto del 50 % sulla polizza RCA e dell’accesso senza limiti alle Ztl, consentendo di percorrere 100 Km con soli 0,5 euro.

Etropolis Retro Evo

Lo scoooter di Etropolis Retro Evo

etropolis-retro-lithium

Lo scooter con batterie al itio della Etropolis è Retro Lithium

Bel Air Lithium

Sempre della casa italiana Etropolis il modello Bel Air Lithium

XOR Motors. Spostandoci in Francia, uno dei marchi più rappresentativi del settore propone l’innovativo scooter elettrico pieghevole XO2.

 
XOR_XO2

Un modello pieghevole della XOR Motors, lo XO2

LEM. La casa spagnola presenta Stream, un maxi-scooter che può andare anche in autostrada. Ottime le prestazioni: spinto da un motore elettrico senza spazzole alloggiato nella ruota.

LEMev_Stream

Stream è lo scooter elettrico della casa spagnola LEM

Veniamo ora alle case italiane, partendo dalla Liguria.

Ecomission. Sfoggia lo scooter elettrico più venduto nel Belpaese per quanto riguarda la categoria L3.

ecojumbo-ecomission

Ecomission propone lo scooter più venduto in Italia, l’ecoJumbo

Ecostrada. Azienda veronese frutto della sinergia italo-cinese, risponde con tre interessanti modelli, Levante, Libeccio e Ghibli.

ghibli-ecostrada

Ghibli è il maxiscooter della italo-cinese Ecostrada

GCI Group. La casa di Trezzano sul Naviglio offre due interessanti modelli: Mugello e Suzuka.

gci-group-suzuka

GCI Group propone il modello Suzuka

Motorini Zanini . L’azienda bresciana confida invece sui suoi due modelli di punta, Penelope e Icaro.

penelope motorini zanini

Affidabile ed economico, il nuovo modello Penelope di Motorini Zanini

EcoItalmotor. Infine, la casa romana presenta scooter elettrici forniti di doppia batteria agli ioni di litio, unici per la soluzione brevettata di estraibilità con trolley e manico telescopico, che rende pratica e semplice l’operazione di ricarica. I suoi mezzi consentono una guida divertente, sicura, ecologica e votata al risparmio, visto che le batterie estraibili permettono di percorrere 100 Km con un costo di ricarica di soli 0,50 centesimi.

 

g-eco150

Il modello G-Eco 150 S della EcoItalmotor.

 

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of this site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

  I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive Module Information